CREAZIONI - donna

Di pizzi, matrimoni e altri racconti: il coprispalle che ti salva la cerimonia.

 

I trent’anni sono un’età sudbola.

Non sei più giovanissimo, non sei ancora davvero maturo, hai appena superato le insicurezza dell’adolescenza ma hai paura di ostentare la tua nuova self-confidence.

Nei miei trent’anni, io ho riscoperto due cose che prima DAVVERO MAI.

Il pizzo e il color marrone.

Dai, io ero una punk; piercing, capelli colorati, jeans strappati… Stile mascolino e pochi fronzoli.

Ad un certo punto, verso i 16/17 anni, ho cominciato a mettere le gonne. Verso i 22/23 i primi vestiti interi… e poi ho cominciato a cucire e mi sono lanciata.

 

 

 

Spazio alle sartine: come si cuce il pizzo?

Quando ho preso in mano la macchina da cucire la prima volta, non credevo che il pizzo sarebbe, un giorno, diventato mio amico.

Anzi: i primi tentativi furono tragici: tessuto risucchiato nella fessura della bobina, punti saltati, tensione A CASO.

Certo, sono stati necessari un po’ di tentativi ma ora posso orgogliosamente dire di aver domato questo materiale.

Se volete cucire un golfino in pizzoo come quello che indosso nelle foto, un’ottima fonte di consigli è questo articolo di CRAFTSY. Serger Pepper (LOL, nome magnifico) vi offre, invece, un post con i 40 consigli-bomba per fare un buon lavoro senza impazzire.

 

 

 

 

Matrimoni: come vestirsi? Chiedilo alla sarta!

Come avrete capito, questo modello di coprispalle nasce proprio per un matrimonio. Senza svelare troppo, vi dico che la sposa aveva la necessità “aggiungere un pezzo” per rendere il vestito consono alla cerimonia religiosa.

Ovviamente, quello che vedete in queste foto NON E’ il capo definito che la sposa indosserà ma solo una prova: ho deciso di realizzare la mussolina direttamente su pizzo (seppur totalmente differente da quello effettivamente utilizzato) per dare un’idea alla cliente del risultato.

Inoltre, avendo la stessa corporatura… In pratica, mi sono cucita un golfino nuovo! 😝 😉

Come dicevo sopra: mai avrei pensato, a 15 anni, che mi sarei trovata ad indossare con soddisfazione un CACHE COEUR DI PIZZO MARRONE.

Per riaggiustarmi il Karma Punk, piazzo qui in fondo i Social Distortion e non parliamone più! 😛😍

Poi, oh, se avete gli amici che si sposano in massa e non sapete cosa mettere o se siete prossimi al grande passo e non trovate un vestito che vi soddisfi… scrivetemi o fate un salto nel mio ETSY SHOP!

 

 

lascia un messaggio

Altre creazioni

22 luglio 14

Abiti fatti a mano

caftano in seta per la ZiaG
11 novembre 14

Portafoglio in stoffa con volpine

(diy female fabric wallet)
04 ottobre 17

Indie Designer Interviews Le sarte che mi piacciono

Marika da "ProduzionImproprie"