CREAZIONI - donna - TUTORIAL

FASHION DIY – Pattern Magic Dress… col buco!

Il mio fidanzato è davvero il migliore: non solo asseconda le mie idee , le fomenta pure!

In particolare, quando mi ha regalato “Pattern Magic 1″ e“Pattern Magic 2”, i famosi volumi di design scritti da Tomoko Nakamichi  (info sul sito www.laurenceking.com), sono veramente esplosa dalla gioia ;D

Nakamichi , docente dell’esclusivo Bunka Fashion College, è una guru del “Cartamodellisimo creativo”. Alla base dei suoi insegnamenti sta il concetto di tridimensionalità: disegnando sulla carta figure piatte, è possibile creare capi che avvolgano il corpo tridimensionalmente.

DSCN5310

Fin qui, nulla di strano. Se non fosse che Nakamichi è abilissima nel tagliare e riassemblare i pezzi dei pattern o nel manipolare pinces e drappeggi per creare curve inedite, giocare con i vuoti e con i pieni, dare vita a strutture immaginifiche.

Insomma, è  semplicemente geniale!

[Tra l’altro, consiglio a tutti un giochino molto divertente: provate ad osservare i modelli proposti in “Pattern Magic” e verificate quanti stilisti, dal 1988 (anno della prima stampa del testo) ad oggi, hanno vi attinto in modo più o meno dichiarato… ]

Detto questo, ovviamente mi sono cimentata pure io -con alterne fortune- nell’elaborare qualche idea partendo dalle proposte della designer nipponica…

In particolare, in questo vestito applico la tecnica del Gathered Hole (“Pattern Magic 1” pag. 31 dell’edizione Laurence del 2005).

DSCN5313

Di per sé, l’idea è semplice: pensiamo ad un vestito con un “Buco drappeggiato” sul fianco.

Ovvio che così sarebbe difficilmente indossabile. Dunque, immaginiamo di “tappare” il buco con lo  stesso ammontare di stoffa che avrebbe richiesto l’area se non fosse stata drappeggiata (Babba bia, a dirsi è complicatissimo!)….  Il mio abito sta tutto qui!

last of the year 2011 (3)

Riassumento, ecco il classico schemino (what a work of fine arts!).

gathered hole dress - schema

gathered hole dress - schema - 2

Il cartamodello va dunque aperto, partendo dai bordi del Buco, lungo le linee tracciate.

ATTENZIONE: la stoffa va tagliata SOLO lungo i bordi del cartamodello, NON lungo le linee verdi!

L’arricciatura deriva proprio dall’eccedenza del tessuto della parte principale del vestito rispetto al perimetro del Buco!

Provateci: la tecnica è applicabile a gonne, magliette, maniche, borse… ovunque sia piazzabile un bel buco ;DDD

lascia un messaggio

Altre creazioni

27 aprile 15

Amici animali

pettorine per i cani di MILANO ZOOFILA
28 dicembre 16

DIRNDL by BURDA

L'emozione di cucire un modello originale di Lena Hoschek.
03 giugno 14

Sartoria

Cappotto redingote con collo a revers cucito a mano