CREAZIONI - donna

Body monospalla bianco – Burda Giugno 1992 strikes again

Dalle seguenti foto si evince che:

  • ormai c’ho preso gusto a scattare le robe in casa;
  • sì, cammino a piedi nudi; pulisco il terrazzo a piedi nudi; passeggio a piedi nudi sul terrazzo ancora bagnato, insozzandomi i piedi senza pudore alcuno;
  • non sto seduta composta;
  • a quasi 36 anni, una può ancora avere i brufoli;
  • i reggiseni a fascia sono pressochè inutili, se non hai un seno da reggere;
  • le cose bianche andrebbero sempre foderate.

 

Il cartamodello

Anni fa, una parente mi regalò una pila di vecchissimi Burda.

Io non vado tanto d’accordo, con i cartamodelli già fatti: non faccio mai le mussoline ed ho delle misure parecchio diverse dallo standard (sono bassa ma non ho un giro vita “petite”, quindi -perchè un cartamodello standard mi si adatti bene- dovrei prendere/tagliare/incollare tipo 4 o 5 misure diverse tra loro, fare delle prove, sistemare, adattare… faccio prima a disegnarmeli da me, nel 90% dei casi).

Ogni tanto, però, è gran comodo avere i cartamodelli belli e pronti e cedo comunque, fregandomene della vestibilità non sartoriale.

In questo caso, ho preso un costume da bagno, l’ho adattato a body, ho aggiustato qualcosa qui e là e via.

Non so: in questo periodo ho gran voglia di vestiti bianchi (lo so che non si direbbe, dalle ultime cose che ho cucito… ma eravamo in lockdown e mi sono adattata alle stoffe che già possedevo!).

Il libro del giorno.

Sono un po’ stanca. Avrei voglia di mare, di nuovermi un po’… di qualche lunedì alle mostre, di concerti.

Comincio a sentirmi un po’ insofferente verso ‘sta cosa di andare in giro il meno possibile (anche se poi, a parte uscire per andare a lavorare/ correre, non ho fatto altro -e, con tutta probabilità, anche in tempi normali, non è che sarei andata a fare viaggioni transoceanici!).

La premessa serviva solo a dire che, in questo momento, ho voglia e bisogno di cose leggere.

Sto leggendo settecento libri insieme, in realtà: Seme di strega sul kindle; I ragazzi della Nickel sul telefono tramite MLOL; Buddha of Suburbia, Libertà e Un pellicano a Blandings in carta.

E, alla fine, sto dando davvero retta solo alla vecchia e cara comicità inglese: un po’ di nonsense, un po’ di duchiconti svagati, un po’ di maggiordomi che, senza di loro, come si farebbe ad andare avanti?

Mica sempre dobbiamo seguire i massimi sistemi, no? Ogni tanto, un po’ di relax è concesso.

Il pezzo del giorno

Sono tornata ad ascoltarmi i pezzoni della Billie.

Che, cribbio, prima che la spremessero come un limone era davvero grandiosa.

E continua ad esserlo: non voglio fare quella che “era meglio quando la conoscevamo in 15”. Diciamo che… mi rendo conto fosse difficile fare meglio. Ma poi, cribbio, Fiona Apple ha fatto meglio.

lascia un messaggio

Altre creazioni

24 Gennaio 18

Il Giaccone Cammello foderato wax

un pezzo intramontabile con un tocco di follia
06 Ottobre 16

La sarta cuce... Pantaloncini Waxprint per Nene.

(No, non te li faccio gli HotPants!)
01 Settembre 16

Se la vita ti dà del lino...

cuci una Giacca Elegante da uomo (modello Burda 7046)