CREAZIONI - donna

Il vestito Azulejos – Qualis mater, talis filia

Non scrivo da un mesetto, lo so.

Non sono mai stata tanto tempo senza pubblicare sul blog ma… è stato un periodo DAVVERO PIENO.

Albori, Latteria, Belleville, i Dunk, Distilleria, il lavoro “normale” & much more! Per dire: alcuni giorni (e per 3 giorni di fila durante il festival) non sono nemmeno andata a correre.

L’ultima volta che non ho corso per 3 giorni di fila ero stata operata e mi avevano tolto un pezzo di osso dall’anca. Per dire.

Ma veniamo al cucito.

In questo lasso di tempo ho anche cucito MOLTO POCO.

Colpevolmente, lo so. Ma quando sono così full, il tempo per me (che sia relax, lettura o manicure) inevitabilmente salta.

Però ci sono un po’ di cosine cucite pre-fine maggio che ancora dovevo fotografare e bloggare, dunque… IL VESTITO DELLA MAMMA!

La storia vuole che

la mamma e la zia andassero a fare shopping di stoffe.

Andarono, più che altro, visto che il suddetto shopping avvenne tipo a ottobre.

Vabbè, prendo le misure, disegno i vestiti, li cucio. Mica posso anche essere veloce nel farlo, no?

Comunque, per la mamma: modello a vita alta, gonna lunga con pinces compresa negli sfondi piega, leggermente svasata. Piccoli scolli a V e corpino foderato.

La mia passione per gli azulejos mi ha fatto mancare un battito, quando ho visto la stoffa. Che bello, vestirsi da piastrella!

 

Il pezzo del giorno.

E’ chiaramente l’after movie di ALBORI ad opera di quel pasticcino-risottino-gattaro-vegetarianino-del-mio-cuore di SILVANO RICHINI detto BIKINI

(Che è anche l’autore della mia nuova foto profilo, se ve lo state chiedendo).

lascia un messaggio

Altre creazioni

07 Dicembre 16

Borsa - zaino in finto daino.

Fatta a mano con la rima!
25 Maggio 15

Fatto a mano

felpa leggera per Eleonora
27 Luglio 14

Dr. Organic

make up bio review