CREAZIONI - donna

I’m singing in the rain – di come ho cucito un impermeabile a pois con dentro il sole.

Quando dico che vado a correre tutti i giorni, di solito la gente non capisce che io intendo TUTTI I SANTI GIORNI (yessa, come il film dove Luca Marinelli sembrava Sollecito che poi ti chiedi come mai, visto che in Jeeg Robot sembra Ibrahimovic. Sto divagando? Sto divagando.).

Dicevo: se non vado in palestra, non corro o -alle brutte- non faccio almeno una camminata, divento cattiva nervosetta.

Non è colpa mia: è una patologia (si chiama Vigoressia, ho controllato!). La mia ossessione, però, non riguarda il corpo perfetto (buahahahahahahahahahahaha) ma solo la voglia di dedicare un’oretta al giorno a me stessa, senza pensieri. Fondamentalmente, è una sana forma di egoismo.

 

raincoat a pois (8)

sbieco colorato!

raincoat a pois (9)

Susan special guest!

raincoat a pois (11)

 

Detto questo, se d’inverno mi chiudo in palestra e amen; in primavera-estate-autunno, quando piove è frustrante: tornare a casa fradici non piace a nessuno. Per questo, meditavo da un po’ sulla creazione di un impermeabilino simpatico da poter portare sempre con me: un kway low cost, originale e funzionale.

Un giorno di pioggia, un impermeabile da cucire, un rotolo di indispensabile #fashiontape (che neanche @bellahadid a #cannes2016) /// amazing waterproof cotton from @supercutit : gonna sew my first #raincoat! (Self drafted pattern, hope It turns out good. Since the outside is Black with white dots, I choose to use coloured bias tape) /// #cartamodello #woman #tattoedgirl #italiangirl #cucitoitaliano #cucitocreativo #fattoamano #handmade #crafter #diy #sewing #pattern #designer #seamstress #italy #indiepattern

Una foto pubblicata da Elena Perletti (@eleperl) in data:

Marine di Supercut mi ha dato l’occasione di cimentarmi anche con questa piccola follia, grazie al suo bellissimo cotone laminato.

 

raincoat a pois (7) raincoat a pois (6) raincoat a pois (5) raincoat a pois (4)

Tra gli articoli che ho trovato più utili c’è sicuramente quello di ERIN mentre, per disegnare il cartamodello, ho fatto un giro sul sito della Decathlon per capire come avevano realizzato degli impermeabili carini e funzionali(tipo 1 e 2). Poi, ho semplicemente digitato “raincoat” su Google immagini e mi sono lasciata ispirare da quello che è emerso.

Alla fine, ho puntato su un modello dritto: zero pinces, un po’ di sciancratura in vita, tasche applicate, cappuccio bello grande.

 

raincoat a pois (3) raincoat a pois (2) raincoat a pois (1)

Ovviamente, tutto quello che leggete sui tessuti laminati è vero: sono difficili da cucire; non vestono perfettamente; sono delicati; bisogna studiare le cuciture attentamente in modo da fare il minor numero possibile di buchi; non si possono lavare troppo spesso perché la laminatura tende a scollarsi etc etc etc.

 

Se, nonostante tutto, volete provarci… io vi consiglio alla grande quello di Supercut, che è economico, ha un’ottima resa ed è davvero carino!

Quindi… d’ora in poi, se vedrete una pazza a pois correre sotto la pioggia, salutatemi!

 

 

 

 

 

lascia un messaggio

Altre creazioni

30 Giugno 16

Seamstress Birthday Girl

Una Negroni Shirt per Beppe
19 Febbraio 19

La felpa sformata

o l'arte del sembrare sacchi di patate.
27 Gennaio 13

Let's talk about RE-fashion

come dare una seconda chance a vecchi capi