CREAZIONI - donna

Non c’ho niente da mettermi: cucire una gonna al volo e altri drammi

Donne, du du du.
Che poi: sono la meno femminile del mondo.

Mi piace andare a far legna nei boschi, montare i mobili, fare casino.

Non so ballare, non sono aggraziata, mi faccio sempre male.

Però una roba da femmine ce l’ho: il bisogno di vestiti nuovi.

 

La grande battaglia tra il tempo e la voglia di fare.

Amo cucire proprio perché è costruire, progettare, concretizzare un’idea.

Anche meno filosofico di così, eh: è prendere qualcosa e rimodellarlo.

Il processo creativo, però, richiede tempo. Cosa fare se quel tempo non c’è?

Bella domanda con una bella risposta: si copia!

Insomma, avevo una gonnellina che mi piaceva molto. Volevo una gonna nuova… E via: sono andata di copia spudorata.

 

 

I trucchi del cucito.

Il bello è che a stoffe diverse corrispondono risultati diversi, quindi le due gonne non si somigliano poi così tanto.

Tra l’altro, è un modello che mi piace davvero moltissimo: perché limitarsi a due? Mi piacerebbe rifarla pure in velluto pesante!

Insomma, alla fin fine ne esce che sono favorevole al plagio: e chi l’avrebbe detto mai?

 

Facciamo che è una cover?

Cover, non plagio, dai: è una reinterpretazione.

Come non citare, quindi, la più bella cover di sempre?

 

lascia un messaggio

Altre creazioni

04 ottobre 17

Indie Designer Interviews Le sarte che mi piacciono

Marika da "ProduzionImproprie"
27 aprile 16

Sewing Lingerie

il mio migliore Watson Bra e le soddisfazioni inaspettate del cucito
02 gennaio 14

Blusa in pizzo accoppiato

il cucito fai da te delle vancanze di Natale...