CREAZIONI - donna

Non c’ho niente da mettermi: cucire una gonna al volo e altri drammi

Donne, du du du.
Che poi: sono la meno femminile del mondo.

Mi piace andare a far legna nei boschi, montare i mobili, fare casino.

Non so ballare, non sono aggraziata, mi faccio sempre male.

Però una roba da femmine ce l’ho: il bisogno di vestiti nuovi.

 

La grande battaglia tra il tempo e la voglia di fare.

Amo cucire proprio perché è costruire, progettare, concretizzare un’idea.

Anche meno filosofico di così, eh: è prendere qualcosa e rimodellarlo.

Il processo creativo, però, richiede tempo. Cosa fare se quel tempo non c’è?

Bella domanda con una bella risposta: si copia!

Insomma, avevo una gonnellina che mi piaceva molto. Volevo una gonna nuova… E via: sono andata di copia spudorata.

 

 

I trucchi del cucito.

Il bello è che a stoffe diverse corrispondono risultati diversi, quindi le due gonne non si somigliano poi così tanto.

Tra l’altro, è un modello che mi piace davvero moltissimo: perché limitarsi a due? Mi piacerebbe rifarla pure in velluto pesante!

Insomma, alla fin fine ne esce che sono favorevole al plagio: e chi l’avrebbe detto mai?

 

Facciamo che è una cover?

Cover, non plagio, dai: è una reinterpretazione.

Come non citare, quindi, la più bella cover di sempre?

 

lascia un messaggio

Altre creazioni

06 marzo 13

Take 3 – Diy e couture

Pattern Magic – Bamboo shoot (takemoto design)
10 gennaio 13

DIY headband/ fascia per capelli

il bello del fai da te!
10 ottobre 17

Un cartamodello, due abiti

i vestitini in raso per Anna