collaborazioni - TUTORIAL - TUTTO IL RESTO...

Non si smette mai di imparare – recensione del libro “PROGETTARE I CARTAMODELLI: CONFEZIONARE E RIFINIRE” di Teresa Gilewska per Il Castello Editore

 

Se vi siete mai interessati alla manualistica, sicuramente siete entrati in contatto con l’Editore Il Castello: dalla pittura agli origami, dall’astronomia al giardinaggio, il catalogo di questo storico gruppo italiano spazia in tutti i settori del fai da te/attività creative.

Personalmente, ho potuto apprezzare de Il Castello qualche anno fa, quando cominciai ad avvicinarmi al cucito (addirittura il passato remoto? ma se era il 2009? Praticamente, l’altro ieri!) e Beppe mi regalò la mitica ENCICLOPEDIA DELLE TECNICHE DI SARTORIA di Lorna Knight: una guida completa e utilissima per ogni neofita della materia.

 

#sewphotohop by @houseofpinheiro – day 19: SEWING LIBRARY – here, most of all I have to thank my Bae…  But I take inspiration also from @gioiamagazine ! #sewcialists#sewersofinstagram #dressmaking #diy #cucitoitaliano #fattoamano

Una foto pubblicata da Elena Perletti (@eleperl) in data:

 

Per questo motivo sono stata davvero felice di poter scegliere alcuni titoli da recensire, tra i moltissimi che Il Castello dedica al lavoro sartoriale.

Dopo aver meditato parecchio (vabbuò, lo sapete che non c’ho la decisione facile! Poi, ce n’erano millemila che mi interessavano!), ho arricchito la mia biblioteca del cucito con 3 uscite della serie CREAZIONI DI MODA – PROGETTARE I CARTAMODELLI di Teresa Gilewska: CONFEZIONARE E RIFINIRE, ABITI MASCHILI e SAGOMARE

Visto che sono tre manualoni ricchi di contenuti importanti, scindo la recensione in 3 parti e la corredo di qualche lavoretto… giusto per farvi vedere che ho davvero imparato qualcosa !

 

Bando alle ciance! In my humble opinion, CONFEZIONARE E RIFINIRE è un must per i novellini della sartoria. Credetemi: se io avessi letto questo libro nel 2009, mi sarei risparmiata UN SACCO DI ERRORI.

Avete un pezzo di stoffa senza cimosa e volete sapere come trovare il drittofilo? Il libro lo spiega.

State impazzendo su un orlo curvo e non riuscite a capire come evitare le arricciature? Il libro lo spiega.

Vi scervellate per trovare un modo pulito di montare un godet su una gonna ? Il libro vi spiega come fare anche questo.

Proprio così, tre cose a caso.

Le parti che ho preferito? Quelle dedicate alle tasche, agli orli e agli scolli: mi hanno spinto a mettermi in gioco e a uscire dalla mia comfort zone!

In particolare, sono superfelice di aver trovato, nel libro, un ottimo modo per fare orli precisi (e veloci!) alle gonne a ruota. Prima, dovevo usare lo sbieco o il piedino orlatore (se il tessuto lo permetteva): il libro suggerisce di utilizzare un punto filza e tantissimi spilli ed illustra il metodo con alcune immagini. Ecco… se pure dettoa così sembra una stupidaggine, vi giuro che funziona benissimo!

Ecco l’orlo della gonna del mio prossimo progetto (ehehe, vedrete meglio la prossima settimana):

 

orlo-tondo-in-3-passi

 

Un altro esempio è questa tasca, realizzata in un battibaleno per l’interno di una borsa: ottimo test per la spiegazione del libro!

 

tasca-on-filetto

 

Easy, precisa, professionale: se solo penso alla fatica che ho fatto per la giacca di Beppe quest’estate…

Comunque, come avrete capito, il mio parere sul libro è positivo: sicuramente lo consiglierò alle mie allieve del corso di cucito di Belleville ma mi sento di raccomandarlo a chiunque, come me, cucia per passione, senza avere una solida formazione professionale alle spalle. Sicuramente, offre la possibilità di imparare e approfondire tecniche davvero interessanti!

lascia un messaggio

Altre creazioni

30 novembre 14

Tote Bags in cotone con ricami

fatto a mano
28 giugno 17

La sarta cuce... Crop top e maglia handmade

Come far felice la tua cugina preferita in due mosse!
22 giugno 15

Sorelle all'opera

un altro kimono fatto a mano per Irene