collaborazioni - CREAZIONI - TUTORIAL - TUTTO IL RESTO... - uomo

Progettare i Cartamodelli: gli Abiti Maschili – Recensione e progetto pratico: pantaloni per Beppe

 

Cucire per gli uomini è più complesso che farlo per le donne.

Dai, sartine, confessatelo: quante volte ve lo siete sentite dire?

Io, da quando ho cominciato, nel 2009. All’epoca -nella preistoria del cucito sul web, quando i designer indipendenti ancora non esistevano e i nostri a DIY erano vincolati a quello che Burda voleva proporci-, era praticamente impossibile trovare qualcosa di carino da realizzare per un maschio.

Per Beppe, facevo tonnellate di T-shirt, qualche cardigan e i suoi amati pantaloni bracaloni.

Per poi non parlare dei corsi: non ne ho fatti molti ma… mai NESSUNO si azzarda a insegnarti a realizzare e cucire dei vestiti maschili.

Insomma: un po’ per inesperienza, un po’ per paura, un po’ per mancanza di alternative valide, ho cominciato tardi a cucire cose serie da uomo.

 

progettare-cartamodelli-abiti-maschili

 

Ad un certo punto mi sono ripresa: camicie per Rahim, Alessandro e Beppe (due, to be true); una giacca per Beppe e una per Ale

Comunque, tutto su cartamodelli comprati, mai cose disegnate da me.

Poi, l’editore IL CASTELLO ti sgancia ‘sta bomba -> PROGETTARE I CARTAMODELLI: ABITI MASCHILI. Praticamente, una Bibbia del metodo geometrico applicato alla costruzione di cartamodelli per uomo.

Dai pantaloni alle giacche, dalle maglie ai trench coat, il libro è un manuale completo di TUTTI i capi della moda maschile, studiati e spiegati nel dettaglio.

Come non approfittarne?

jeans-da-uomo-costruzione-cartamodello

CREAZIONI DI MODA – PROGETTARE I CARTAMODELLI: ABITI DA UOMO di Teresa Gilewska per Il Castello Editore; pagina 210

beppe-panta-tuta-blu-3

CREAZIONI DI MODA – PROGETTARE I CARTAMODELLI: ABITI DA UOMO di Teresa Gilewska per Il Castello Editore; pagina 210

CREAZIONI DI MODA – PROGETTARE I CARTAMODELLI: ABITI DA UOMO di Teresa Gilewska per Il Castello Editore; pagina 87

 

Beppe aveva bisogno di due pigiami ma, conoscendo la sua (e la mia) avversione a questa tipologia di vestiario, l’impresa non era semplice. Non so perché entrambi odiamo i pigiami, fatto sta che, ci ritroviamo sempre ad usare pantaloni della tuta, felpe etc. Dio li fa e poi li accoppia.

Quindi, realizzare un paio di panta da notte per B è… cucire un paio di pantaloni normali.

beppe-panta-tuta-grigio-3
beppe-panta-tuta-grigio-2

beppe-panta-tuta-grigio-1

 

Mi sono cimentata nell’impresa con spirito colmo di dubbi e voglia di avventura e il risultato mi ha ripagato: il metodo descritto nel libro è VELOCE  e PRECISO. Non ho dovuto fare aggiustamenti: il cavallo calza bene, la gamba è perfetta.

Mi ha davvero sorpresa!

beppe-panta-tuta-blu-4
beppe-panta-tuta-blu-2 beppe-panta-tuta-blu-1

 

Presto proverò qualcosa di più complesso: vorrei realizzare una camicia da uomo un po’ avvitata con collo alla coreana: che sia la volta buona che la disegno da me?

Consiglio il libro a tutte le sarte e le modelliste che vogliano approfondire le modalità di disegno e confezione dei capi maschili. Credo che il libro sia MOLTO utile anche solo per capire come modificare un cartamodello già esistente.

Trovo che questa serie sia ben fatta e esaustiva anche per chi non ha studi alle spalle:  le spiegazioni sono chiare e semplici e i passaggi ben illustrati.

Di questa serie, avevo già recensito (anche lì, con entusiasmo!) CONFEZIONARE E RIFINIRE, il manuale dedicato ai dettagli di moda.

lascia un messaggio

Altre creazioni

12 Febbraio 14

Iroha Nature

recensione Maschere in Crema BEAUTY TIME
22 Febbraio 14

Sarta fai da te

Zaino con gufo e occhiali "Assoluto"
06 Agosto 14

Fatto a mano

vestito estivo smanicato per mamma