CREAZIONI - donna

Wannabe LaFerragni – uno scampolino dall’Africa e una sfida da vincere.

Lunedì 10 luglio, il rientro ad lavoro dopo ALBORI è stato tragico.

Non parlavo, non guardavo in faccia la gente, non ero in grado di concentrarmi. Ero un nodino di nostalgia, tutta raggomitolata su me stessa… La testimonial del disagio, tipo.

Rahim, che non è solo gnocco ma anche intelligente, deve aver colto la pesantezza della situa perché, senza alcun apparente motivo, il martedì mi si è presentato in ufficio con una borsetta.

<<Cos’è?>>

<<Ma niente: un mio amico si è fatto fare una giacca e gli è avanzata un po’ di stoffa. Voleva buttarla ma io gli ho detto: “Diamola alla Perletti!”. Guarda che è poca: non so cosa riuscirai a farci…>>.

Ho aperto la borsetta e… wow! Le pupille si dilatano, il polso accelera: un cotone grosso a righe. Bellissimo!

via GIPHY

 

Allora, lo so che non centra un cavolo ma a me è venuto in mente questo vestito:

…e altre cose che la Ferragni aveva messo al Coachella.

 

Del perchè una, ad un certo punto, ha BISOGNO di vestiti nuovi…

Sarà che, dopo Albori, si c’è/c’è stato il filotto di PUNK ROCK RADUNO (chevvelodicoaffà: The Peawees plays DeadEndCity semplicemente spettacolari), FARA ROCK (grande gesto atletico nel riuscire a sentire la fine del live dei Selton, la stessa sera dei Peawees all’Edonè), FRESH TOUCH al MAGNOLIAROCK SUL SERIO (e via di stalker per tutti quelli che hanno suonato ad Albori), LIBERA LA FESTA (ca va sans dire: EDDA il 26 e LE CAPRE A SONAGLI il 27 ❤), SARNICO BUSKER FESTIVAL, ARENA SONICA (che cast!!!), RESTA IN FESTA (la mejo domenica sera).

Last but not least, il 5 e 6 agosto, dopo un attimino per tirare il fiato, ci sarà DILUVIO FESTIVAL: un posticino nuovo da chiamare casa per due giorni 😍😍😍😍😍.

Riassuntone? Yes, vestiti nuovi strongly needed.

Insomma, ne è uscito questo:

 

 

La Costruzione: il momento delle sartine.

Costruzione superbasic: si parte da un sopra normale, allungando il punto vita fino a quello medio.

Si traslano le pinces solo in vita. Si disegna la coppa (tipo bikini, per capirci).

Per la gonna, ho scelto un A-LINE, svasandola un po’ di più dietro ed alzando il centro-frontale di 5 cm (di conseguenza, ho addolcito la curvatura delle coppe).

Spalline in elastico tubolare: dalla sommità del triangolo, si chiudono sul lato del seno.

Rifiniture in sbieco di raso.

Okey, sulla Ferragni è tutto un altro vedere ma, per me che resto comunque un po’ “ruvida” è PERFETTO!

Infatti, mi sa che ne faccio un altro in wax: tanto, ormai il cartamodello l’ho fatto, no?

Ah, tempo di disegno-cucitura, circa 3 ore: perché da un pomeriggio di melancolia possono uscire cose bellissime!

✨GRAZIE RAHIM! 😘

 

 

La canzone di oggi è:

What else? 😜😜😜😜

lascia un messaggio

Altre creazioni

23 giugno 13

Happy Birthday to me

la favolosa pizza di Capricci (Bergamo)
24 novembre 14

Refashion maglione rosso di Zara

da scollo a barca a collo vittoriano in pizzo
11 maggio 16

La sarta crea...

Crop top rosso in maglina di cotone